L’insegnamento gnostico di ieri e di oggi

È totalmente evidente che attraverso l’uso di internet, qualsiasi cittadino del mondo può accedere oggi agli insegnamenti gnostici del V. M. Samael Aun Weor, se lo anela.

Tuttavia, avere accesso alla “Gnosi” digitale in modo personale, non significa che l’auto-Gnosi dell’Essere sia oggi più facile da conquistare. Non è sufficiente avere un’informazione digitale personale, serve, e anzi è assai necessaria, una relazione “umana” con un gruppo gnostico, attraverso il quale potersi auto-scoprire, auto-conoscere.

Fino a poco tempo fa, la Gnosi era la grande sconosciuta e solo pochi conoscevano la sua origine cristiana e pre-cristiana. Grazie alla diffusione della Gnosi in tutta l’America e oltre, e con l’arrivo dei computer e internet, si è completata quella grande tappa di diffusione dell’opera scritta del Maestro Samael ed è proprio per questo che oggi si trova in molti siti internet.

Dobbiamo dire, però, che il meglio della missione della Gnosi sta appena cominciando ed essa consiste nel fare carne e sangue del suo messaggio di rigenerazione.

Come ogni cambiamento importante dell’umanità potrebbe passare inavvertito, ma è importante tenere presente che vengono tempi migliori per la Gnosi del lavoro interiore, affinché essa, come conoscenza salvatrice, completi la sua missione.

Anche se è vero che la comunicazione tecnologica che usiamo oggi ha cambiato il modo in cui qualunque cittadino può avvicinarsi agli studi gnostici, è vero anche che in compenso oggi abbiamo guadagnato in comprensione e applicazione pratica della Gnosi. Per questo oggi abbiamo creato un’istituzione chiamata La Società Gnostica Samael Aun Weor, il cui spirito di lavoro, che è incarnare la Gnosi, si riflette nella nostra metodologia, nel programma di lavoro e ovviamente nei nostri Ritiri Spirituali locali, nazionali ed internazionali.

Mi domando, però, e domando a voce alta a tutti: siamo coscienti di questo cambiamento sociale che si è prodotto nella nostra società e pertanto del modo in cui ora dobbiamo vivere il messaggio gnostico?

Rafael Vargas

Comments are closed.